La nascita di Uni Ter Arese

La storia

Comunicato stampa

a cura di Paola Toniolo
Ottobre 2019

Statuto

Uni Ter
Maggio 2019

Attività e statistiche

22° Anno Accademico
Giugno 2019

Elenco Convenzioni

Uni Ter
Ottobre 2019

Cariche Sociali

Uni Ter
Gennaio 2019

Soci fondatori

Uni Ter
Ottobre 2013

Vademecum

Uni Ter
Settembre 2019

Bilancio Sociale

a cura di Salvatore Cangemi
Maggio 2016
La storia

La nascita di Uni Ter Arese

Negli anni precedenti al 1997 era diffusa fra gli aresini l'abitudine di frequentare la ben avviata UTE di Rho, ma nell'ottobre del 1997 un gruppo di 10 volonterosi si è costituito ad Associazione con la finalità di fornire a costo zero cultura ed attività collaterali nel più puro sprito del volontariato utilizzando le abbondanti risorse umane e culturali presenti sul territorio aresino.

Da allora abbiamo confermato la validità della formula che, per quanto potesse sembrare utopistica, si è dimostrata vincente. Il numero dei partecipanti e quello delle attività è cresciuto costantemente, e ci auguriamo che l'apporto di idee sempre nuove, di nuovi soci e di nuovi collaboratori, ci consenta di raggiungere il secondo decennale di vita della nostra Associazione.

Sin dal 1998 Uni Ter ha inoltre ottenuto il patrocinio del Comune di Arese con le cui Amministrazioni è nata e continua una proficua collaborazione.

Quella che segue è la copia dell'Atto Costitutivo della nostra associazione

a cura di Paola Toniolo

Comunicato stampa

Ottobre 2019

ATTIVITÀ DI OTTOBRE E CONFERENZE DI NOVEMBRE 2019

Avviato ormai pienamente l’anno accademico, l’UNI TER ha già battuto un nuovo record di iscritti: a fine ottobre ha superato il numero di 1300, di cui oltre 230 sono nuove iscrizioni. Sono partite anche le attività collaterali ai corsi, come le uscite del gruppo UNIinBIKE e i viaggi, uno a Lucca e uno un po’ più impegnativo in Giordania.

Le conferenze del mese di novembre vedranno un primo incontro giovedì 7 - sempre alle ore 15 all'Auditorium Aldo Moro di Arese in via Varzi, 13 - con il titolo L'associazione nazionale alpini ha compiuto 100 anni, in cui LUIGI BOFFI ripercorrerà la storia dell’Associazione e delle sue molteplici attività svolte nelle 80 sezioni in Italia, nelle 30 in diverse nazioni del mondo e negli 8 gruppi autonomi.

Luigi Boffi è presidente della Sezione A.N.A. di Milano. Oltre ad avere svolto il servizio militare nell’arma degli Alpini, ha sempre collaborato con l’Associazione e il suo Notiziario. Si è occupato del Coro ed è il Cerimoniere del Gruppo, svolgendo anche diverse altre attività, come il soccorso in caso di calamità naturali e incontri nelle scuole.

Giovedì 14 novembre MARIO ALZATI racconterà La bella gioventù di Olonia: la seconda guerra mondiale nella profonda provincia lombarda. Partendo dal suo romanzo - carico di ironia fra eventi drammatici e allegra voglia di vivere dei vent'anni - il relatore affronterà il tema della quotidianità al tempo della guerra, ma anche vicende di partigiani e avvenimenti storici.

Mario Alzati è stato insegnante e ha collaborato alla pubblicazione di testi scolastici. È autore di tre libri di storia locale e si occupa dell’archivio di storia del Comune di Gorla Maggiore, oltre ad aver scritto alcuni romanzi che raccontano in tono ironico e scanzonato la vita di provincia negli anni del fascismo e del secondo dopoguerra.

La conferenza del 21 novembre avrà come titolo Dalle caverne all’intelligenza artificiale. Il percorso dell’uomo verso il futuro in cui FRANCESCO COSTANTINI ricorderà tutta la strada che l’uomo ha compiuto dalla scheggiatura della pietra alla rivoluzione informatico/digitale che gli consente di cedere le proprie capacità logico-matematiche all’intelligenza artificiale e quelle del proprio lavoro ai robot.

Francesco Costantini è laureato in farmacia e ha trascorso la sua vita professionale nell’industria farmaceutica, divenendo anche presidente di Farmindustria, l’associazione delle Industrie Farmaceutiche in Italia. Appassionato di storia e di economia, in pensione da diversi anni, si dedica all’insegnamento nelle università della terza età.

Il 28 novembre si parlerà di musica con la conferenza Dolci frammenti di rock, in cui DOMENICO PREITE e MARCELLA BERARD proporranno un percorso fra rock star come Santana, Pink Floyd, Dire Straits, Led Zeppelin e altri ancora nei loro brani meno aggressivi, più dolci e lenti, rispetto all’ambito delle forti sonorità che solitamente caratterizzano le interpretazioni di questo genere musicale.

Domenico Preite e Marcella Berard sono entrambi docenti all’UNI TER da diversi anni. Il primo, oltre che amante del rock, è conosciuto come collezionista esperto di minerali e grazie a questa passione svolge frequentemente conferenze specializzate in ambiti universitari e in musei naturalistici. Marcella Berard è stata docente di discipline giuridiche ed economiche presso istituti tecnico-commerciali e, oltre a tenere da diversi anni un corso all’UNI TER su tali materie, il suo grande interesse per la moda l’ha portata ad avviarne uno proprio su tale argomento.

Uni Ter

Statuto

Maggio 2019

Click sull'immagine per aprire il documento

XXII Anno Accademico

Attività e Statistiche

Giugno 2019

Click sull'immagine per aprire il documento

Uni Ter

Elenco Convenzioni

Ottobre 2019

L'UNI TER ha raggiunto degli accordi con negozi del circondario che concedono sconti dietro presentazione della nostra tessera di iscrizione. Se sei interessato a conoscere l'elenco di questi negozi clicca sull'immagine sottostante

Uni Ter

Cariche Sociali

Gennaio 2019

Uni Ter

Soci fondatori

Ottobre 2013

Uni Ter

Vademecum Uni Ter

Settembre 2019

Accanto all’ufficialità dello Statuto, Il Vademecum è un documento che fornisce indicazioni pratiche su regole, comportamenti e consuetudini della nostra associazione. È un documento dinamico che terrà conto della realtà in continua evoluzione arricchendosi di nuovi temi man mano che si presenteranno. Hai dei dubbi? Vuoi delucidazioni? Consultare il documento è facile: segui semplicemente l’indice degli argomenti e trova quanto ti interessa. E se hai commenti o nuovi casi da proporre scrivici. Buona consultazione!

Click sull'immagine per aprire il documento

a cura di Salvatore Cangemi

Bilancio Sociale

Maggio 2016

cosa si intende per Bilancio sociale. Su Internet si trova la seguente definizione:

“Il bilancio sociale è un documento con il quale un’organizzazione... o un’associazione, comunica periodicamente in modo volontario gli esiti della sua attività, non limitandosi ai soli aspetti finanziari e contabili”.

Partendo da questa definizione, a noi sembra che... per una Associazione no profit sia invece particolarmente importante, sotto il profilo etico, oltre che far approvare regolarmente dai suoi soci il consuntivo dell’attività svolta ed il relativo bilancio economico, verificare, almeno ogni tanto, che la sua attività risulti in linea con le finalità sociali che persegue.

Click sull'immagine per aprire il documento